dietista background light

ZUCCHERO SUPERFOOD – LA LUCUMA

Come ogni anno partecipo alla fiera cremonese “Il Bontà” il Salone delle Eccellenze Enogastronomiche Artigianali e delle Attrezzature Professionali. Anche quest’ anno sono andata alla scoperta di prodotti nuovi da proporre poi anche ai miei pazienti. Un prodotto che mi ha incuriosito molto prende il nome di LUCUMA.

La Lucuma è sostanzialmente il frutto di una pianta che nasce  nel sud dell’ America e precisamente nelle zone di Cile, Equador e Perù, chiamata Pouteria Lucuma da cui sostanzialmente prende il nome.

Il frutto

lucumaIl frutto è coltivato a 1000 m d’ altezza e la pianta non produce più di 500 frutti in un anno. Il frutto ha una forma oblunga e la consistenza dipende dal grado di maturazione :

  • Se acerbo : buccia sottile e colore verde
  • Se maturo : la polpa è di color giallo-arancio,farinosa tipo il tuorlo d’ uovo cotto, ecco da qui il caratteristico soprannome di “Frutto Uovo” . Mentre la polpa vira verso il color marrone.

Il frutto è commestibile sia da crudo che da cotto (da cotto la consistenza è simile alla zucca cotta)

Questo frutto verde- giallastro, viene prima disidratato, per poi ottenere una polvere o farina priva di glutine ma ricca di antiossidanti, fibre, carboidrati, vitamine e minerali, che permettono di migliorare le funzioni del corpo, in particolare quelle del sistema immunitario.

La Lucuma ha una sapore talmente delizioso che è paragonabile allo sciroppo d’acero e al caramello. La pianta da cui si ottiene questo superfood viene definito, l’oro degli Inca, è forte e resiste anche alla siccità caratteristica di quelle zone.

La tabella nustrizionale evidenzia :

Nella Lucuma troviamo Sali minerali come : Potassio, Magnesio, Sodio, Fosforo e Calcio, Betacarotene e Niacina (Vitamina B3 ), fibre e carboidrati.

  • 92 mg di Calcio su 100 gr di prodotto
  • 186 mg di Fosforo per 100 gr di prodotto
  •  1 cucchiaio di Lucuma fornisce il 2% della dose giornaliera di ferro
  • Mentre ‘apporto calorico è di 330 Kca su 100 gr di prodotto.

I suoi benefici

  • L’apporto di fosforo favorisce la costruzione delle proteine, la digestione e l’equilibrio ormonale, infatti, le tribù peruviane utilizzavano la Lucuma per migliorare la fertilità
  • Il ferro migliora la prestanza fisica e stimola il sistema immunitario
  • Il Betacarotene, rientra nella prevenzione tumorale
  • La Niacina o Vitamina B3 migliora l’umorequindi indicata negli stati depressivi.
  • Effetti antiinfiammatori su ferite perchè ne favorisce la cicatrizzazione e la riproduzione tissutale, inoltre,  contrasta l’invecchiamento cutaneo
  • Priva di glutine
  • Indicato nei pazienti diabetici

Come utilizzare la Lucuma

lucuma-powderIl caratteristico sapore dolce e la facoltà di non alzare gli zuccheri nel sangue, rende la Lucuma un alternativa allo zucchero nelle preparazioni come frullati, budini, biscotti, gelati.

Si può utilizzare anche come farina in tutti quei piatti dove si ricerca cremosità o come addensante.

Ottimo sostituto delle uova nelle preparazioni, basta ricordare che 20 gr di Lucuma equivalgono ad 1 uovo.

Dove possiamo acquistarla

La polvere di Lucuma è possibile comprarla online o nei negozi bio

 

2 articoli correlati ...

  1. […] giorno fà ho iniziato a parlarvi di questo nuovo dolcificante naturale chiamato Lucuma. Questo prodotto  si ottiene dall’essicazione e polverizzazione dei frutti che nascano nel […]

  2. […] ho scritto un articolo che parla di uno zucchero superfood chiamato Lucuma, ottenuto da frutti che nascono nel Sud America. Ho pensato di darvi una ricetta semplice (una […]