dietista background light

La storia di un cambiamento – Glo una ragazza dagli occhi grandi

cambiamento3

 

 

La storia di un cambiamento – Glo una ragazza dagli occhi grandi

Oggi vi presento Glo. un ragazza dagli occhi grandi e tondi, e la sua scelta di cambiamento…

L’ 8 Settembre del 2015 è il giorno in cui ci siamo viste per la prima volta e la visita inizia con un :

Paola prima che partiamo con la visita vorrei spiegarti perchè sono qui, cos’è che mi fa star male e ….. io non sto bene….ho bisogno si di un cambiamento..ma i cambiamenti mi fanno sempre paura ..quindi vorrei farlo gradatamente…perchè sennò non ce la faccio…

Glo. è una ragazza che ha una serie di problematiche di salute che la penalizzano ed un peso che la vincola in ogni suo movimento.

I primi passi sulla strada del cambiamento

La visita è stata lunga, dove oltre ad una anamnesi alimentare accurata abbiamo affrontato la storia del peso. Abbiamo inoltre scambiato due chiacchiere in modo amichevole, un po per conoscerci ed entrare in sintonia. La nostra chiacchierata l’ha tranquillizzata realizzando che sarebbe stato un percorso di cambiamento graduale. Il percorso puntava sull’analisi delle sue cattive abitudini per poi creare le basi della sua nuova alimentazione.

Attraverso l’ educazione alimentare, senza alcun tipo di dieta restrittiva, abbiamo reimpostato quelle che sarebbero state le sue nuove abitudini alimentari privilegiando la sana alimentazione per migliorare il suo stato di salute e di peso con un’ occhio di riguardo alla prevenzione.

G. è stata formidabile, con impegno ed entusiasmo ha cambiato le sue abitudini (prima non cucinava…adesso crea dei piatti da gourmet 🙂 …)

La storia di un cambiamento – il suo racconto

Glo mi ha scritto una bellissima lettera che vorrei condividere con voi  perchè ricca di emozioni e cambiamento.

Cara Paola,

Ti voglio raccontare la storia di un cambiamento.

La mia storia parte da lontano, da quando ero una bambina cicciottella ma felice, con una famiglia stupenda e tanti amici con i quali giocare.

 

In quel periodo la scuola accoglieva in classe dei medici che verificavano la crescita dei bambini mediante le solite visite di routine: misura della pressione sanguigna, della vista, dell’altezza e purtroppo anche del peso.

 

La mia storia in quegli anni subisce un primo cambiamento, perché di colpo quella piccola cicciottella diventa una bimba cupa che si vergogna di ciò che è.

 

Per fortuna che la mia famiglia mi ha sempre protetta e amata tantissimo e quindi questo mio cambiamento li ha spinti ad intervenire individuando la fonte della mia sofferenza ed allontanando da me ciò che mi aveva cambiato.

È bastato poco, ma la mia vita è cambiata.

 

Di quel periodo ricordo solo la sofferenza e il senso di disagio che pian piano, con l’aiuto di mamma e papà, si è assopito nel mio cuore.

 

Crescendo però il mio peso è diventato importante, scatenando di nuovo in me il senso di inadeguatezza che col tempo avevo ricacciato in fondo a me, in un piccolo spazio buio.

 

Il lavoro e le soddisfazioni professionali mi hanno permesso in questi anni di convincermi che il mio aspetto non inficiava la mia professionalità e i risultati che arrivavano a discapito di tutto il resto della mia vita erano appaganti, quindi ho perso di vista completamente il mio aspetto fisico;

 

in realtà io sapevo che il senso di adeguatezza cercava di uscire, di liberarsi da quel piccolo spazietto che io gli ho concesso, ma facevo finta che non fosse così e continuavo a non curarmi del mio aspetto fisico.

 

Decidere di venire da te e chiedere aiuto ha richiesto tutta la mia forza interiore, e ci ho messo un anno per prendere un appuntamento e tante tante ore di riflessione e ripensamenti accompagnate dai consigli di un’amica che era venuta da te prima di me.

 

Un giorno mi sono accorta che ero limitata dal mio peso, ero in vera difficoltà, ero troppo pesante e le mie patologie peggioravano, così ho ricacciato la mia paura in fondo e ti ho chiamato.

 

Il primo incontro è stato decisivo, perché la mia paura è riaffiorata in un attimo e quindi la decisione di seguire i tuoi consigli è dipeso tutto da te.
Dopo pochi minuti hai capito il mio disagio e molto semplicemente, ascoltandomi, mi hai dimostrato la tua volontà di aiutarmi e non quella di giudicarmi alimentando la mia paura di ritornare ai quel periodo di sofferenza oramai lontano da me.

 

Ecco , in quel momento è avvenuto il secondo cambiamento.

Sono salita sulla mia formula uno con un ottimo copilota, ho ingranato la marcia e via!!!

 

In questi mesi ho imparato di nuovo ad alimentarmi, individuando ciò che mi fa male da ciò che mi fa bene.

 

I primi giorni sono stati pesanti, combattevo tra la mia forza di volontà e la voglia di tornare alle mie vecchie abitudini, ma per fortuna la volontà di cambiare era più forte e così, grazie ai tuoi consigli, ai post con nuove ricette e alla tua continua proposta di cibi sani e buoni io ho cominciato pian piano a cucinare nuove ricette, a fare gli spuntini, a ritornare a fare la spesa, cose che non facevo più da anni e sono riuscita a trasformare queste attività in appuntamenti con me stessa.

 

Dietro questi piccoli gesti, che per i più sembreranno routine ma  per me, fino a quel momento, erano attività assolutamente lontane dalla mia vita, io ho acquisito consapevolezza e forza e pian piano mi hanno aiutato a cambiare.

 

Oggi ho perso 15 kg, sono dimagrita, ma non importa quanti chilogrammi ho perso, io sono cambiata.

 

Oggi sono in piena gara, non mi accontento dei chilogrammi persi, ma so che sto lavorando nella giusta direzione perché il mio peso non mi mette più a disagio, perché riesco a muovermi più agilmente e sopratutto perché mi sento meglio.

 

Cara Paola,
Ecco qui la storia del mio cambiamento che non era possibile senza i tuoi consigli, la tua professionalità e la tua grande  volontà di capire e aiutare chi ti chiede aiuto.

 

Grazie
Un caro saluto

La vita ora ha un’altra luce

Ad oggi Glo ha imparato a percorrere la sua strada, ci vediamo in ambulatorio per controlli semestrali e ogni volta che arriva porta con se una luce nuova, rinnovata.

Spesso passa a trovarmi con la sua cagnolina e sorridente mi racconta con entusiasmo dei suoi successi lavorativi i suoi esperimenti culinari e la curiosità nell’ entrare in un negozio a provare vestiti.

Questa nuova Glo è stata bravissima !